LA RAI E’ PROTAGONISTA DELLA FICTION INTERNAZIONALE “LEONARDO” anche su RAI Italia

Leonardo era il figlio illegittimo di un notaio, Piero Da Vinci. Non riconosciuto dal padre e abbandonato dalla madre, il bambino fu affidato ai nonni paterni che lo crebbero in condizioni durissime. Osservare la natura divenne per Leonardo l’unica via di fuga possibile. La solitudine impostagli da bambino,una volta adulto, diventa un’esigenza: la condizione indispensabile per inseguire e soddisfare la sua curiosità. Usava l’arte per realizzare opere che glorificassero Dio e la scienza per creare armi, mappe e opere d’ingegneria che rafforzavano il potere di brutali tiranni. Nessun sacrificio era troppo grande, ma nessun risultato era mai abbastanza. Realizzò capolavori come l’Ultima cena, ma molte altre opere rimasero incomplete, perché non raggiungevano, secondo il suo severissimo giudizio, i traguardi impossibili che Leonardo aveva imposto a se stesso. La serie ha inizio con Leonardo poco più che ventenne; lavora come apprendista nella bottega di Andrea Del Verrocchio a Firenze, dove incontra Caterina Da Cremona che posa come modella. Ogni episodio si concentra su una delle opere di Leonardo, alcune radicate nella memoria collettiva, altre meno note al grande pubblico: non solo dipinti, ma anche invenzioni, macchine da guerra, grandi sculture in bronzo. In ogni episodio si svela la vicenda che si nasconde dietro ogni opera per raccontare il serrato dialogo che si stabilisce tra questa, la formazione intellettuale di un grande artista e la complessità di un uomo quale è stato Leonardo. Ogni episodio metterà in luce la relazione tra vita e opera d’arte, formazione intellettuale e complessità umana di un grande artista come Leonardo. Leonardo svela per la prima volta il mistero dell’uomo nascosto dietro al genio: è la storia di come l’artista più grande che il mondo abbia mai conosciuto scopre che esiste qualcosa di più importante dell’arte: il prezzo della genialità.

La serie "Leonardo", che racconta la storia del genio Leonardo Da Vinci va in onda anche su Rai Italia, questa la programmazione: martedì in America, New York, 20.30, Buenos Aires, 21.30. Mercoledì in Australia e in Asia, Sydney, 19.15, Pechino, 16.15, Giovedì 25 Marzo in Africa, Johannesburg, 21.30.


Ha preso il via su Rai1 la serie evento dedicata a Leonardo Da Vinci. Leonardo è il primo progetto a guida italiana dell’Alleanza tra i tre grandi broadcaster pubblici dell’Europa continentale (Rai, France Télévisions, ZDF) che ha visto la Rai collaborare con il servizio pubblico radiotelevisivo francese. La serie evento Leonardo sarà visibile anche in 4k sul canale via satellite Rai4K disponibile al numero LCN 210 della piattaforma tivùsat. Il primo appuntamento ha riscosso successo di pubblico e critica. “I sette milioni di spettatori che, con il 28.2% di media e una punta di 32.7%, hanno seguito la prima serata di Leonardo su Rai1 – martedì 23 marzo - dicono di un ascolto che premia la qualità internazionale di una serie che nasce dall’ambizione di rendere competitivo il racconto televisivo italiano e da una linea strategica di collaborazione internazionale che nell’Alleanza vede Rai insieme con France Télévisions”, dichiara il direttore di Rai Fiction Maria Pia Ammirati. Qualità e futuro: “Leonardo nasce con il servizio pubblico francese ed è il primo progetto dell’accordo a guida italiana. Grazie ai produttori Lux Vide, agli autori, Frank Spotniz e Steve Thompson, a tutti i partner co-produttivi, a un cast prestigioso e alle maestranze italiane che, nei costumi, nelle scenografie, nel trucco e in tutti gli aspetti di confezione della serie, si sono rivelate ancora una volta fra le migliori al mondo. E grazie alla squadra di Rai Fiction che ha affiancato i creatori della serie, partecipando a tutte le fasi di sviluppo del progetto. Leonardo è una sintesi che ci rende orgogliosi perché dimostra la nostra competitività ai più alti livelli della fiction globale, quanto cioè l’Italia possa essere protagonista di un immaginario universale, a cominciare dai grandi artisti come Leonardo da Vinci, orgoglio italiano ma patrimonio universale. Ed è un segno di speranza, in attesa che le frontiere si riaprano e che dal mondo si torni a visitare e ammirare l’arte e le bellezze del nostro Paese”. Matilde e Luca Bernabei, rispettivamente Presidente e AD di Lux Vide, commentano così gli ascolti della prima puntata della serie TV LEONARDO: "Sette milioni di italiani vedono una serie su Leonardo, sull'arte, sul senso della vita. Vuol dire che noi comunicatori possiamo e dobbiamo essere più ambizioni e coraggiosi. Vuol dire che nell'uomo è innata la ricerca del bello e dell'infinito e come dice Matilda de Angelis siamo riusciti a farlo "senza rompere le scatole". Ringraziamo Rai Fiction, l'Alleanza dei broadcaster europei e Sony Pictures Television che hanno sin dall'inizio creduto nel progetto. In un momento così complesso per tanti italiani, Leonardo ci ricorda che il genio è chaos ma anche determinazione e bellezza, una speranza di rinascita per ognuno di noie per il nostro paese. Il bello...e i vaccini ci salveranno".

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

ULTIME news TV

ULTIME news TV

RASSEGNE STAMPA ITALIANI ALL'ESTERO TV

EUROPA

EUROPA

CATEGORIA INFORMAZIONI ITALIANI ALL'ESTERO EUROPA

AMERICA NORD

AMERICA NORD

Categoria AMERICA NORD clic su foto

AMERICA SUD

AMERICA SUD

Categoria SUD AMERICA

EUROPA
AMERICA DEL SUD
NORD AMERICA
AFRICA
S.O.S
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • c-youtube