BOSTON: DAL CONSOLATO GENERALE ALCUNI AGGIORNAMENTI SUI VOLI "COVID TESTED"



BOSTON - Il Ministero della Salute italiano, con il provvedimento GU Serie Generale n.59 del 10 marzo scorso, ha prorogato fino al 30 giugno 2021 la disciplina dei voli diretti Covid-tested tra Stati Uniti e Italia. È quanto ricorda il Consolato Generale d’Italia a Boston, aggiungendo che, oltre alla proroga, il provvedimento ha autorizzato l'aeroporto di Milano Malpensa, in aggiunta a quello di Roma Fiumicino, per la sperimentazione dei voli Covid-tested dagli aeroporti internazionali di New York e Atlanta. Non tutti i voli diretti internazionali tra i predetti aeroporti, però, sono Covid-tested, precisano da Boston, e occorrerà verificare al momento della prenotazione che il volo prescelto sia Covid-tested. Il Consolato Generale ha inoltre attirato l’attenzione di tutti i passeggeri sui voli Covid-tested dagli Stati Uniti verso l’Italia evidenziando che, a partire dal 23 marzo, è stata introdotta anche la compilazione obbligatoria dei moduli di localizzazione dei passeggeri (Passenger Locator Form - PLF) digitali. Per ulteriori informazioni sulle procedure il Consolato Generale raccomanda di seguire con attenzione le indicazioni alla seguente pagina del Sito Internet del Ministero della Salute italiano. (aise)

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

ULTIME news TV

ULTIME news TV

RASSEGNE STAMPA ITALIANI ALL'ESTERO TV

EUROPA

EUROPA

CATEGORIA INFORMAZIONI ITALIANI ALL'ESTERO EUROPA

AMERICA NORD

AMERICA NORD

Categoria AMERICA NORD clic su foto

AMERICA SUD

AMERICA SUD

Categoria SUD AMERICA

EUROPA
AMERICA DEL SUD
NORD AMERICA
AFRICA
S.O.S
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • c-youtube