I GEMELLAGGI COME VOLANO PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI: IL CGIE A CONFRONTO CON L’ANCI



ROMA - La commissione “Conferenza Stato Regioni Province Autonome CGIE” del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero terrà domani pomeriggio alle 18.00 un’audizione con Antonio Ragonesi, capo area Cooperazione Internazionale dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), sul tema "I gemellaggi come volano per lo sviluppo dei territori - sfide e criticità". Seguiranno domande e risposte. I lavori saranno aperti da Michele Schiavone, Segretario Generale del CGIE, e moderati da Manfredi Nulli, presidente della commissione. “Sarà un'occasione – ha sottolineato Nulli - per fare il punto con ANCI circa i gemellaggi, strumento che va rilanciato per consentire ai comuni italiani di stabilire relazioni culturali ma anche commerciali con comuni all’estero, ponendo le basi per una rigenerazione dei territori come già avvenuto in tante occasioni". “I diversi incontri avuti con il presidente del Consiglio ANCI, Enzo Bianco, confermano la disponibilità a promuovere progetti comuni a sostegno degli scambi culturali, economici e solidaristici, dalla promozione di eventi popolari al controesodo e al recupero di immobili per il rilancio dei territori e dei vari settori produttivi in particolare il turismo”, ha dichiarato Schiavone. “In questo contesto si rende necessario il potenziamento e la divulgazione di informazioni a tutti i livelli evitando che rimangano appannaggio esclusivamente amministrativo e solo a certi livelli. Il flusso informativo circa le modalità e opportunità che offrono i gemellaggi dovrebbe avvenire in modo capillare dai picco-li Borghi fino alle grandi Metropoli” ha concluso Vincenzo Mancuso, vice-presidente della commissione VI del CGIE. (aise)