ASSISTENZA MEDICA PER GLI ITALIANI RESIDENTI IN VENEZUELA: NUOVO ACCORDO DEL CONSOLATO


CARACAS - Il Consolato Generale d’Italia a Caracas, assieme al Comites della capitale venezuelana, ha siglato in queste ore una convenzione con l’Ospedale Policlinica MQ Santa Ana, a Ciudad Bolívar, volta ad assistere i connazionali più bisognosi.

La convenzione consiste un aiuto medico a tutto tondo, da servizi ambulatoriali, ospedalizzazioni e chirurgici, realizzati attraverso il coordinamento con il Gruppo Medico Soteldo e i vice Consolati onorari competenti per territorio.

Ci sono però condizioni per accedere all’assistenza del Consolato (che oltre a quella medico-sanitaria, include anche l’assistenza economica sotto forma di sussidi fino a tre volte l’anno) sono le seguenti tre: primo essere in possesso della cittadinanza italiana; secondo essere ufficialmente residente in Venezuela; terzo trovarsi in stato di difficoltà economica (la legge menziona il termine “indigenza”).

Chi viene incluso nel programma di assistenza offerto dal Consolato Generale d’Italia a Caracas, di fatto diventa – gratuitamente - titolare di una assicurazione medico sanitaria, che include anche l’offerta di medicine salva vita per i malati cronici (consegnate dietro presentazione di ricetta medica ogni tre mesi da Caracas in svariate città del Venezuela), nonché (al momento solo a Caracas) una tessera munita di codice QR per accelerare le pratiche di erogazione di tutti i servizi medici.

Chi non è ancora incluso in tale programma, se vive dentro il D.F., Miranda e Vargas, deve rivolgersi al Consolato Generale a Caracas, o via email (assistenza.caracas@esteri.it), o recarsi presso la sede dell’Ufficio in Av. Mohedano senza appuntamento, chiedendo di essere ricevuto dal settore Assistenza.

Per chi è già nell’elenco “assistiti” del Consolato Generale, può rivolgersi direttamente al Gruppo medico Soteldo (sitoweb: www.saluditalia.com; via email: asistenciaitalia@gmail.com; o via testo whatsapp: 0412 553 1084, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 19.00).

“Nonostante la pandemia - ha scritto il Consolato in un post su Facebook -, il Consolato Generale è sempre rimasto aperto per aiutare i connazionali bisognosi e, grazie a questa convenzione medica, in questi mesi è riuscito ad espandere considerevolmente il numero di cliniche, di medici specializzati e di paramedici a loro disposizione, per far sentire i connazionali protetti e amati dalla loro Madrepatria. I connazionali all’estero costituiscono un inestimabile capitale umano: meritano quindi di essere valorizzati sempre di più”.

Sempre nell’ambito dell’assistenza istituzionale italiana ai connazionali residenti in Venezuela, la vice Console onoraria a Maracay, Ana Maria Michelangelo, ha consegnato nelle scorse ore medicine ai connazionali bisognosi e malati cronici.

Prosegue, dunque, la distribuzione di medicine che da Caracas vanno verso l’interno del paese. (aise)

12/02/2021 - 18:58

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

ULTIME news TV

ULTIME news TV

RASSEGNE STAMPA ITALIANI ALL'ESTERO TV

EUROPA

EUROPA

CATEGORIA INFORMAZIONI ITALIANI ALL'ESTERO EUROPA

AMERICA NORD

AMERICA NORD

Categoria AMERICA NORD clic su foto

AMERICA SUD

AMERICA SUD

Categoria SUD AMERICA

EUROPA
AMERICA DEL SUD
NORD AMERICA
AFRICA
S.O.S
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • c-youtube