top of page

Orgoglio e amore: a Spilimbergo la Convention dei Fogolars Furlan del mondo

L’orgoglio e l'amore verso il Friuli Venezia Giulia che i corregionali all’estero continuano a testimoniare in ogni angolo del mondo fa riflettere. E fa riflettere perché non si ritrova così forte nemmeno sul nostro territorio. È una forza importante che si perpetua. È quanto voluto sottolineare dalla Regione Fvg in occasione della Convention annuale dell'Ente Friuli nel Mondo, cha ha ospitato corregionali provenienti dai cinque continenti presenti a Spilimbergo e 140 Fogolars collegati in streaming.

Nei loro interventi il presidente di Ente Friuli nel mondo, il presidente della Scuola mosaicisti, il sindaco di Spilimbergo hanno ringraziato la Regione per il continuo supporto alla Scuola e alle progettualità che promuovono i legami con i corregionali. L'assessore ha confermato che la Regione sta lavorando molto bene assieme ai Fogolars in Italia e nel mondo nella convinzione che il legame possa essere fruttuoso sia per i corregionali sia per il Friuli Venezia Giulia.


L'evento ha coinciso con il centenario della Scuola Mosaicisti del Friuli e così sul palco del teatro Miotto si sono alternati momenti dedicati alla storia dell'emigrazione e quelli all'arte del mosaico: due temi che si sono da sempre incrociati e reciprocamente alimentati.

L'evento "I mosaicisti si raccontano: storie e memoria di un mestiere in Friuli e nel mondo" si avvalso così di testimonianze dirette - quelle dell'artigiano mosaicista originario di Arba Giovanni Trevisanutto, che opera negli Stati Uniti e quella del presidente del Fogolar furlan di Lione e mosaicista Danilo Vezzio, originario di Buja - e apporti video: il documentario storico di Gianni Alberto Vitrotti ha raccontato una scuola degli esordi, mentre il documentario Rai Fvg in lingua friulana a cura di Antonia Pillosio ha fotografato la contemporaneità e la prospettiva futura del centro formativo.

A spiegare quanto i protagonisti dell'arte del mosaico friulano abbiano fatto la storia è stato Gianni Colledani, storico dell'emigrazione friulana che ha ricordato in particolare la figura di Gian Domenico Facchina, emblematico protagonista della storia dell'arte del mosaico, originario di Sequals e inventore del metodo "a rovescio" in Francia, realizzatore con il suo atelier dei mosaici all'Opera di Parigi progettato da Charles Garnier alla fine dell'Ottocento.


Nel corso del suo intervento il presidente del Fogolar di Lione ha annunciato che a novembre la città francese ospiterà una grande mostra sulla Scuola del mosaico aperta e visitabile fino a aprile 2023.



(aise)

コメント


Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

ULTIME news TV

ULTIME news TV

RASSEGNE STAMPA ITALIANI ALL'ESTERO TV

EUROPA

EUROPA

CATEGORIA INFORMAZIONI ITALIANI ALL'ESTERO EUROPA

AMERICA NORD

AMERICA NORD

Categoria AMERICA NORD clic su foto

AMERICA SUD

AMERICA SUD

Categoria SUD AMERICA

  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • c-youtube
EUROPA
AMERICA DEL SUD
NORD AMERICA
AFRICA
S.O.S
logo-italiani-all-estero-2.png
bottom of page