Olga-slesarenko-in-bielorussia | Italiani All'estero Tv
BENVENUTI in BIELORUSSIA 
con Olga Slesarenko

Ciao.

Sono ancora io, Mauro Torta, e scrivo questa pagina per presentarti la più simpatica ragazza della Bielorussia che io abbia mai conosciuto prima.

Olga é fresca e ariosa come la primavera.

Quando chiedi alla gente: “Ma cosa sai della Bielorussia?” C’è chi ti può rispondere cosi : “La Bielorussia?!?? Conosco la Russia, ma la Bielorussia, bhuuuu, ma dovè?!” Altri invece: “Si, li ci sono dellle ragazze bellissime con bellissimi occhi azzurri!” Sono pochi coloro che ti risponderanno cosi “la Bielorussia è uno stato, con la sua capitale Minsk...Grazie a Olga tutti gli italiani potranno conoscere, con piacere, la Bielorussia.

Olga Slesarenko, sei autore di un progetto, ce ne parli?

Si, sono l’autore di un progetto che si chiama “Benvenuti in Bielorussia!” in lingua italiana. Sono una bielorussa, ma alcuni mi chiamano “una bielorussa con l’anima italiana”

 

Come mai un progetto in italiano?

Vi ricordate la tragedia di Chernobyl del 26 aprile 1986 (Chernobyl in Ucraina ai tempi ancora parte dell’Unione Sovietica)? È stato un vero disastro per tutti noi! Ma le sue conseguenze sono state ancora più terribili. Negli anni successivi sono nate delle iniziative italo-bielorusse “Bambini di Chernobyl”. Uno di questi tanti bambini ero io, una bambina nata in un villaggio bielorusso nella regione di Gomel, vicino al confine dell’Ucraina.

Avevo 7 anni quando sono venuta in Italia per la prima volta. Sono stata in una famiglia meravigliosa, nella regione Lazio. Ogni estate, fino all’ eta di 17 anni, mi facevano venire in Italia per riposare e respirare l’aria sana, che faceva bene per la mia tiroide malata. Questa famiglia è diventata come se fossi la mia seconda famiglia. Mi hanno fatto imparare tante cose, mi hanno fatto scoprire un altro mondo e un altro modo di vivere. Sono molto contenta che il mio destino mi abbia regalato la conoscenza di questa famiglia. E cosi mi è piaciuta l’Italia, questo “Bel Paese”, mi ha molto attratto il suo popolo, gli italiani e la loro lingua...di Dante.

Quali studi hai scelto?

Compiuto il 17 anni, sono andata all’Universita a Gomel.

Ho scelto la facoltà di filologia bielorussa con la specializzazione  “Opera letteraria in giornali e riviste”.

Nell’anno 2007 ho seguito corsi di pratica linguistica a Lublino (Polonia).

Mi sono laureata nel 2011, conseguendo laurea magna cum laude.

E la tua prima attività lavorativa?

Da agosto 2011 ho lavorato presso l’emittente radiofonica “Radio urbana di Gomel/ Il Primo Canale Urbano” come specialista nell’attività di videomontaggio.

 

E la TV?

Si, poi lavorando nella TV urbana, ho svolto l’attività di accompangnatrice/interprete per un gruppo di bambini ospitati, a Matera, dall’associazione “Accoglienza senza confini ONLUS” nel 2014 e 2015 durante l'estate. Quindi ho fatto due parti di quel programma di Chernobyl - da bambina fino ad accompagnatrice.

E poi nell’anno 2014 mi è venuta l’idea di fare un progetto che poteva aiutare a scoprire la mia patria alle famiglie italiane, che ospitavano i nostri bambini bielorussi.

Come si chiama il progetto?

Cosi è nato, appunto,  il mio progetto personale “Benvenuti in Bielorussia!” nel quale mi sono occupata della redazione dei testi, della traduzione, della registrazione, del videomontaggio, svolgendo altresi il ruolo di video-operatrice, regista e presentatrice. Praticamente la mia “videocreatura” è sfociata in un cicerone internazionale, è un progetto unico fatto in questa maniera e parla della mia terra in generale.

Nel 2015 il progetto “Benvenuti in Bielorussia!” ha vinto un Diploma in un concorso turistico repubblicano, ed io sono fiera di questo, pero' spero sempre di andare avanti con questo progetto!

Hai attività complementari al tuo progetto?

Per adesso faccio la regista del TG nella TV regionale di Gomel e spero di collaborare presto con voi di ITALIANI ALL'ESTERO TV !

 

Bene, Olga, lo spero anch'io e nel frattempo  ti ringrazio ed invito tutti a conoscere "BENVENUTI IN BIELORUSSIA" attraverso questo primo video e la plylist del nostro canale YouTube ITALIANI ALL'ESTERO TV

Some elements on this page did not load. Refresh your site & try again.