MAR DEL PLATA: LA FESTA DELLA DONNA CELEBRATA ALLA SOCIETÀ ITALIANA LE TRE VENEZIE



MAR DEL PLATA - Sabato scorso, la sede della Società Italiana "Le Tre Venezie" – rispettando tutti i protocolli sanitari vigenti – a circa un anno dall’ultimo incontro in presenza ha ospitato la celebrazione della Festa della Donna durante al quale è stato riconosciuto il lavoro svolto da tutte le socie delle Tre Venezie che il 4 novembre compirà 67 anni di vita istituzionale. Circa 50 le persone presenti alle celebrazioni, iniziate con la presentazione del terzo libro per bambini di Maria Andreolli, "De Duendes y Gaviotas 3". Andreolli, oriunda trentina e residente a Mar Chiquita, a trenta chilometri da Mar del Plata, come socia delle Tre Venezie ha colto l´occasione per presentare e vendere il suo nuovo libro introdotta da Pablo Straccia che ha illustrato l'ecosistema del futuro parco nazionale del Mar Chiquita. È seguita l’esibizione prima della pianista Lucy Fava, che ha eseguito alcuni brani della tradizione, e poi di Liliana Vaccari che ha cantato per la gioia di tutte le donne presenti. Successivamente, la scrittrice Cristina Larice ha letto una sua poesia dedicata a tutte le donne del mondo, mentre Florencia Ranellucci, direttrice generale delle Collettività del Comune di Mar del Plata, ha portato i saluti della municipalità e ringraziato il sodalizio per la sua iniziativa. Il momento più emozionante è stato, però, la consegna dei 4 diplomi "Donna d´Oro" ad altrettante emigrate venete, “decane” dell’associazione. Si tratta di Olga Testa, nata il 3 maggio 1933 alla frazione di Codiverno (Comune di Vigonza- Provincia di Padova) arrivata in Argentina nell´anno 1949; Norma Favarotto, nata il 1 agosto 1925 a Pianiga (Provincia di Venezia) arrivata in Argentina a dicembre 1948; Luigia De Battista, nata il 24 luglio 1926 a Ponte nell´Alpi (provincia di Belluno) arrivata in Argentina nell´anno 1950; e Antonia Agostinetti, nata il 17 giugno 1936 nella frazione di Albaredo (Comune di Vedelago- Provincia di Treviso) arrivata in Argentina nell’ottobre 1955. Con il brindisi finale e una torta mimosa sono state infine celebrate a tutte le donne dell´italianità che ogni giorno lavorano instancabilmente per mantenere alta la fiamma delle radici italiane. (aise)

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

ULTIME news TV

ULTIME news TV

RASSEGNE STAMPA ITALIANI ALL'ESTERO TV

EUROPA

EUROPA

CATEGORIA INFORMAZIONI ITALIANI ALL'ESTERO EUROPA

AMERICA NORD

AMERICA NORD

Categoria AMERICA NORD clic su foto

AMERICA SUD

AMERICA SUD

Categoria SUD AMERICA

EUROPA
AMERICA DEL SUD
NORD AMERICA
AFRICA
S.O.S
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • c-youtube