top of page

Città del Messico : convegno delle Camere di commercio italiane in Nord America

CITTÀ DEL MESSICO - “Lo scorso 31 marzo si è tenuto presso la residenza dell’ambasciatore italiano in Messico, Luigi De Chiara, il ricevimento inaugurale del convegno regionale nordamericano delle Camere di Commercio Italiane, con la partecipazione delle associazioni di Città del Messico, New York, Miami, Chicago, Houston, Montreal, Vancouver e Toronto”. A rilanciare la notizia è Massimo Barzizza su “Punto d’incontro”, magazine online che dirige a Città del Messico.

““Nei prossimi giorni — ha detto De Chiara durante l’incontro, a cui hanno partecipato circa 80 persone — si svolgerà un evento che considero molto importante: l’incontro delle Camere di Commercio Italiane in Nord America. Il fatto che sia stato organizzato qui è un riconoscimento del nuovo interesse che il Messico sta suscitando nel mondo, Italia compresa. Diversi fattori stanno collocando questo Paese sulla mappa mondiale come uno dei luoghi più interessanti e il fenomeno del Nearshoring sta portando molti investimenti”.

“Grazie per la loro presenza a Mario Pozza e Domenico Mauriello, rispettivamente presidente e segretario generale di Assocamerestero — ha aggiunto Lorenzo Vianello, presidente della Camera di Commercio Italiana in Messico (CCIM) — e grazie a Faribah Gallardo, direttrice generale della CCIM e a tutta la sua squadra per l’organizzazione di questo evento. Una delle indicazioni del Presidente Pozza — ha proseguito — durante il convegno internazionale delle Camere Italiane a Perugia in ottobre è stata quella di aggiungere contenuti agli incontri e sarebbe assurdo sprecare il potenziale delle nostre Camere di Commercio nel mondo, un braccio fondamentale per l’internazionalizzazione dell’Italia. Per questo motivo abbiamo deciso di focalizzare questo convegno nordamericano su due settori: l’industria automobilistica, dove crescono gli investimenti italiani, e l’agroindustriale, dove la tecnologia del Bel Paese potrebbe favorire le coltivazioni per migliorare ulteriormente la produttività e la competitività di un comparto che è già di primo livello”.

“Il programma di lunedì 3 aprile — ha spiegato Vianello — prevede la collaborazione con Cassa Depositi e Prestiti, la banca di sviluppo che ci ha messo a disposizione la sua piattaforma di connettività imprenditoriale per incontri B2B, e con il gruppo Gran Bajío, qui rappresentato da Julio Di-Bella Roldán. Con il sostegno dei governi statali di Guanajuato, Querétaro e del Comune di San Miguel de Allende avremo incontri veramente produttivi. Apprezzo anche la presenza della Camera di Commercio Italiana in Guatemala. Siamo stati da loro invitati al convegno delle Camere di Commercio Italiane in America Latina che si terrà a fine aprile. Sebbene in Messico il legame economico sia con il Nord America, i legami culturali sono indubbiamente latinoamericani e in futuro questi due aspetti saranno sempre più intrecciati”.

“Il nostro impegno in questi giorni — ha detto Mario Pozza — è rivolto a un’area molto importante per il Sistema Italia, un sistema di piccole e medie imprese, ma ad alto valore di contenuto. Con la nostra presenza qui, vogliamo consolidare questa capacità, contando sulle nostre camere di commercio. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella la settimana scorsa durante l’incontro nazionale del sistema camerale ha ringraziato le nostre associazioni per l’impegno con cui promuovono i prodotti ed i servizi italiani nel mondo. Vogliamo continuare a crescere e offrire opportunità alle imprese del Bel Paese, ma anche a quelle locali. Voi soci siete l’orgoglio dell’Italia perché trasmettete la storia, la cultura e il saper fare di una nazione che non ha materie prime, ma trasforma”.

Alberto Milani, presidente della Camera di commercio italo-americana di New York e rappresentante eletto delle associazioni camerali della regione, ha spiegato che l’ente newyorkese è stato fondato nel 1887 da un importatore di olio d’oliva che si era recato a Washington per negoziare tariffe e dazi doganali. “Siamo stati testimoni della storia — ha sottolineato — e dopo il Covid due aspetti importanti sono cambiati per sempre: la logistica di come spostare le persone e come spostare le merci. Il nearshoring e la corretta ubicazione dei centri di distribuzione, insieme al corretto utilizzo della tecnologia, sono le chiavi del successo futuro”.

I partecipanti al convegno si sono trasferiti ieri a San Miguel de Allende, dove oggi, 3 aprile, sono in programma conferenze e incontri B2B che coinvolgeranno anche rappresentanti di società italiane e nordamericane”.



(aise)

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

Gruppo Facebook ITALIANI ALL'ESTERO TV

ULTIME news TV

ULTIME news TV

RASSEGNE STAMPA ITALIANI ALL'ESTERO TV

EUROPA

EUROPA

CATEGORIA INFORMAZIONI ITALIANI ALL'ESTERO EUROPA

AMERICA NORD

AMERICA NORD

Categoria AMERICA NORD clic su foto

AMERICA SUD

AMERICA SUD

Categoria SUD AMERICA

  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • c-youtube
EUROPA
AMERICA DEL SUD
NORD AMERICA
AFRICA
S.O.S
logo-italiani-all-estero-2.png
bottom of page